Esposizioni

ESPOSIZIONI 2022

PADIGLIONE C – ANNO 2022

Il campione di ieri: NUVOLARI 130 anni

Tazio Nuvolari, il mantovano volante, non è solo un grande pilota del passato, è una figura eroica, leggendaria che conoscono e ricordano non solo i tifosi delle corse automobilistiche; diventato una icona di un’epoca e di un modo di essere intrepido.

Tazio Nuvolari, ritenuto da Enzo Ferrari e Ferdinand Porsche il più grande pilota di tutti i tempi, compie centotrenta anni, un uomo conosciuto in ogni paese del pianeta per le sue gesta irripetibili.

A Modena Motor Gallery verrà celebrato con una mostra a cura di Scuderia Tazio Nuvolari, in una scenografia coinvolgente con filmati dell’epoca e gigantografie. Inoltre sarà anche possibile ammirare l’auto Cisitalia D46 e la moto Bianchi 500 CL Freccia Azzurra, competizione del 1936.

“Quando corre Nuvolari, quando passa Nuvolari/La gente aspetta il suo arrivo per ore e ore

E finalmente quando sente il rumore/Salta in piedi e lo saluta con la mano/ Gli grida parole d’amore,
Quando passa Nuvolari ognuno sente il suo cuore è vicino”

(Nuvolari,Lucio Dalla)

GALLERIA CENTRALE – ANNO 2022

Le Spider di oggi della Motor Valley

Il fascino delle auto aperte suscita da sempre grande entusiasmo: capi di Stato, attori, celebrità hanno spesso legato la propria immagine a vetture scoperte.

A Modena Motor Gallery potrete ammirare la prima mostra di auto Spider e Cabriolet moderne prodotte nella Motor Valley, un appuntamento unico per tutti gli appassionati delle auto aperte. Tra gli eventi in programma della mostra sono previsti una performance di moda con sfilate tra le auto, talk show con ospiti e protagonisti del motorismo nazionale, interviste, rassegna di spezzoni di film famosi e amati dal pubblico con le spider protagoniste che verranno proiettati su mega schermo.

Glamour è la parola chiave che contraddistinguerà questi eventi e l’essenza del glamour è la Moda.
L’abbinamento tra auto scoperte, sportive e d’epoca e abiti di alta moda è la miglior garanzia di un elevato livello di eleganza, offrendo così ai visitatori un evento di design e bellezza.

GALLERIA CENTRALE – ANNO 2022

Le Spider di oggi della Motor Valley

Il fascino delle auto aperte suscita da sempre grande entusiasmo: capi di Stato, attori, celebrità hanno spesso legato la propria immagine a vetture scoperte.

A Modena Motor Gallery potrete ammirare la prima mostra di auto Spider e Cabriolet moderne prodotte nella Motor Valley, un appuntamento unico per tutti gli appassionati delle auto aperte. Tra gli eventi in programma della mostra sono previsti una performance di moda con sfilate tra le auto, talk show con ospiti e protagonisti del motorismo nazionale, interviste, rassegna di spezzoni di film famosi e amati dal pubblico con le spider protagoniste che verranno proiettati su mega schermo.

Glamour è la parola chiave che contraddistinguerà questi eventi e l’essenza del glamour è la Moda.
L’abbinamento tra auto scoperte, sportive e d’epoca e abiti di alta moda è la miglior garanzia di un elevato livello di eleganza, offrendo così ai visitatori un evento di design e bellezza.

PADIGLIONE B – ANNO 2022

“50 cinquantini”

Una mostra dedicata alla passione dei giovani di una volta.

Lo chiamavano il ‘cinquantino’ e per i ragazzi di diverse generazioni era prima il ‘sogno proibito’ poi il regalo agognato e infine l’inseparabile compagno d’avventure: era il motorino che donava la libertà di muoversi e che spesso rappresentava un simbolo di autonomia, di indipendenza, insomma uno status.

All’interno di Modena Motor Gallery 2022, un’ originale esposizione che raccoglie alcune decine di questi motorini, da quelli più tradizionali e noti da strada ad altri più sportivi e da competizione, da trial, cross e regolarità. I ciclomotori esposti verranno divisi per generi, così si potranno ammirare i ‘tuboni’, gli ‘stesini’, i ‘bassotti’, le ‘ruotine’ fino agli storici ‘presa diretta’ come i Bravo, i Ciao, i Boxer. Sarà un tuffo nel passato, ma per molti anche la scoperta di un mondo di gusto ed emozioni di altri tempi, un mondo che ha radici lontane ma che rimarrà nella storia del motorismo e del costume italiano per sempre.

Mostra a cura di Moto Club 2000.

PADIGLIONE C – ANNO 2022

Gilles Villeneuve: 40 anni

A Modena Motor Gallery una mostra tributo al grande pilota canadese

Gilles Villeneuve è rimasto nel cuore di migliaia di tifosi, non solo ferraristi, pur non avendo mai vinto un titolo mondiale. A quaranta anni dal terribile incidente in Belgio, dopo la prestigiosa mostra a lui dedicata a Nonantola, a Modena Motor gallery sarà allestita una piccola mostra per ricordare il pilota canadese e le sue incredibili imprese. L’unico pilota che Enzo Ferrari accostò a Tazio Nuvolari per capacità di guida e coraggio fu proprio Villeneuve e per questo motivo la mostra dedicata al pilota Canadese sarà affiancata a quella dedicata a Nuvolari. Alla mostra sarà anche possibile ammirare una selezione di alcune opere di Alessandro Rasponi, ormai vero artista ufficiale del motorismo sportivo che ha realizzato, appositamente per l’occasione, una serie di quadri dedicati a Gilles.

PADIGLIONE C – ANNO 2022

Gilles Villeneuve: 40 anni

A Modena Motor Gallery una mostra tributo al grande pilota canadese

Gilles Villeneuve è rimasto nel cuore di migliaia di tifosi, non solo ferraristi, pur non avendo mai vinto un titolo mondiale. A quaranta anni dal terribile incidente in Belgio, dopo la prestigiosa mostra a lui dedicata a Nonantola, a Modena Motor gallery sarà allestita una piccola mostra per ricordare il pilota canadese e le sue incredibili imprese. L’unico pilota che Enzo Ferrari accostò a Tazio Nuvolari per capacità di guida e coraggio fu proprio Villeneuve e per questo motivo la mostra dedicata al pilota Canadese sarà affiancata a quella dedicata a Nuvolari. Alla mostra sarà anche possibile ammirare una selezione di alcune opere di Alessandro Rasponi, ormai vero artista ufficiale del motorismo sportivo che ha realizzato, appositamente per l’occasione, una serie di quadri dedicati a Gilles.

PADIGLIONE C – ANNO 2022

Happy Birthday Giulia!
La leggenda compie 60 anni.

Si chiama “Happy Birthday Giulia!” la mostra omaggio proposta ai visitatori di Modena Motor Gallery in occasione del sessantesimo compleanno della mitica vettura Alfa Romeo, raccogliendo in una unica esposizione alcune delle varianti prodotte.

Il 27 giugno 1962 fu presentata in grande stile all’autodromo di Monza la Alfa Romeo Giulia TI. La vettura era anticonvenzionale e si distaccava nettamente dalle vetture prodotte in quel periodo, la linea aerodinamica, la coda tronca e la forte personalità la rendevano veramente un auto unica nella produzione mondiale. La Giulia era potente e grintosa, spaziosa e molto sicura, affascinò il mondo degli appassionati e divenne l’auto più ambita in Europa. Nei quindici anni in cui venne prodotta si rinnovò costantemente ma mantenne sempre inalterata la propria personalità. Per anni fu anche l’auto maggiormente utilizzata dalle forze dell’ordine che l’apprezzarono per le doti di velocità, robustezza e tenuta di strada. La Giulia fu anche la protagonista di tanti film d’azione, gli inseguimenti a folle velocità e le serie di manovre spettacolari esaltavano gli spettatori.

PADIGLIONE C – ANNO 2022

ING. NICOLA MATERAZZI

Padre della iconica F40, della leggendaria Bugatti EB110 , della Lancia Stratos e della Edonis

“Modena Motor Gallery” ricorda l’ingegnere Nicola Materazzi, recentemente scomparso, vero protagonista di primo piano del mondo del motorismo sportivo internazionale, padre della leggendaria Ferrari F40, vettura da sogno nata per celebrare i primi quarant’anni di attività sportiva del marchio modenese, presentata ufficialmente a Maranello il 21 luglio 1987, ancora oggi considerata una delle più iconiche e riuscite Supercar di tutti i tempi.
Materazzi, scomparso a fine agosto, debuttò in Lancia nel 1968, dove contribuì a creare la storica e vincente Stratos, occupandosi successivamente dei modelli Abarth e delle monoposto Osella di Formula 1 e Formula 2 prima di rispondere alla chiamata di Enzo Ferrari nel 1979. A Maranello il suo nome si lega a doppio filo con la F40 e con la Ferrari 288 GTO, per poi approdare in Bugatti, dove firmò un altro modello oggi leggendario: la Bugatti EB 110. Concluse la sua avventura con la BEngineering che gli consentì di realizzare il suo massimo sogno, la Edonis, auto molto leggera e molto spinta (370 km/h). Senza il suo lavoro e il suo talento il mondo dei motori sarebbe estremamente diverso oggi, orfano di alcune delle più originali Supercar degli anni ’80 e ’90.
Spazio allestito grazie alla collaborazione di Gianni Sighinolfi, Ing.Federico Trombi, degli amici della Bengineering.
L’esposizione della F40, curata dal Club Motori Modena, è un modo per ricordare anche il noto imprenditore e collezionista Silvano Toni scomparso pochi giorni prima di Materazzi.

PADIGLIONE C – ANNO 2022

ING. NICOLA MATERAZZI

Padre della iconica F40, della leggendaria Bugatti EB110 , della Lancia Stratos e della Edonis

“Modena Motor Gallery” ricorda l’ingegnere Nicola Materazzi, recentemente scomparso, vero protagonista di primo piano del mondo del motorismo sportivo internazionale, padre della leggendaria Ferrari F40, vettura da sogno nata per celebrare i primi quarant’anni di attività sportiva del marchio modenese, presentata ufficialmente a Maranello il 21 luglio 1987, ancora oggi considerata una delle più iconiche e riuscite Supercar di tutti i tempi.
Materazzi, scomparso a fine agosto, debuttò in Lancia nel 1968, dove contribuì a creare la storica e vincente Stratos, occupandosi successivamente dei modelli Abarth e delle monoposto Osella di Formula 1 e Formula 2 prima di rispondere alla chiamata di Enzo Ferrari nel 1979. A Maranello il suo nome si lega a doppio filo con la F40 e con la Ferrari 288 GTO, per poi approdare in Bugatti, dove firmò un altro modello oggi leggendario: la Bugatti EB 110. Concluse la sua avventura con la BEngineering che gli consentì di realizzare il suo massimo sogno, la Edonis, auto molto leggera e molto spinta (370 km/h). Senza il suo lavoro e il suo talento il mondo dei motori sarebbe estremamente diverso oggi, orfano di alcune delle più originali Supercar degli anni ’80 e ’90.
Spazio allestito grazie alla collaborazione di Gianni Sighinolfi, Ing.Federico Trombi, degli amici della Bengineering.
L’esposizione della F40, curata dal Club Motori Modena, è un modo per ricordare anche il noto imprenditore e collezionista Silvano Toni scomparso pochi giorni prima di Materazzi.

PADIGLIONE C – ANNO 2022

50 vincenti di Motor sport BMW

Cinquanta candeline sulla torta per Bmw M, sigla che sancisce le vetture ad alte prestazioni della casa di Monaco. Il Circolo della Biella renderà omaggio ai 50 anni della fondazione del reparto sportivo BMW M GmbH riconosciuto da tutti gli appassionati con le tre linee diagonali azzurra, blu, rossa e la lettera M.

Il marchio deve il suo dinamismo, la sua passione e le sue prestazioni al motorsport. Innovazioni come la costruzione leggera, l’aerodinamica, l’ottimizzazione delle prestazioni del motore o il telaio rinforzato sono ancora oggi presenti nei veicoli M.

Il Circolo della Biella continuando la propria scelta di omaggiare ogni anno un “anniversario” riferito al mondo dell’automobile sportiva, intende quindi celebrare all’interno della propria area espositiva i vari aspetti di questo iconico simbolo come, ad esempio, la storia delle auto da corsa bavaresi da turismo e buona parte della produzione delle Bmw M con la presenza di modelli di auto più famosi tra cui M635, M3 e M5 prestate direttamente dai soci stessi del Circolo.

ESPOSIZIONI 2021

GALLERIA CENTRALE – ANNO 2021

Uomini e auto in competizione della Motor Valley

La Galleria centrale sarà interamente dedicata alle auto nate nella Motor Valley dell’Emilia Romagna che hanno fatto la storia delle competizioni automobilistiche.

GALLERIA CENTRALE – ANNO 2021

100 anni di Moto Guzzi

Saranno esposti 15 pezzi che hanno fatto la storia di questo marchio conosciuto nel mondo. Si parte dagli anni ‘20 con la Normale500cc e con la C2V primo motociclo da competizione e poi la 2vt, l’Airone 250, il mitico “Guzzino” prima moto di piccola cilindrata, il Falcone 500 utilizzato in ambito militare, il Galletto, il motociclo preferito dagli ecclesiastici, lo Stornello125,il V7 Sport 750, la 850 Le Mans, la 254 nata da un idea di DeTomaso, la California, la V11 Sport, evoluzione del modello Daytona1000 I.E., Griso,e infine la V85TT, definita la prioma “Classica Enduro”. In collaborazione con Moto Club 2000

GALLERIA CENTRALE – ANNO 2021

La collezione di poster di Lauro Malavolti

Una raccolta di straordinari manifesti originali delle corse automobilistiche più importanti nel periodo compreso tra i primi anni del 900 e gli Anni Ottanta. 3.600 manifesti in collezione, una raccolta unica al mondo che dovrebbe essere ufficialmente riconosciuta con l’apertura di un museo.

GALLERIA CENTRALE – ANNO 2021

La collezione di poster di Lauro Malavolti

Una raccolta di straordinari manifesti originali delle corse automobilistiche più importanti nel periodo compreso tra i primi anni del 900 e gli Anni Ottanta. 3.600 manifesti in collezione, una raccolta unica al mondo che dovrebbe essere ufficialmente riconosciuta con l’apertura di un museo.